Pasta con le sarde

Livello Facile

La pasta con le sarde è un piatto povero, uno di quelli che vede l’utilizzo di pochi, ma estremamente saporiti ingredienti che rendono unico il piatto.

Spesso è chiamata anche “pasta ca’ munnizza” in quanto le sarde un tempo venivano utilizzate o come esca per pescare o, addirittura, ributtate in mare perché pescate solo per sbaglio. Io trovo che sia un piatto di grandissimo valore. Lo amo molto.

Ingredienti

Per 4 persone

  • 300 grammi di bucatini
  • 600 grammi di sarde
  • un mazzetto di finocchietto selvatico
  • 1 bustina di zafferano
  • una manicata di uvetta
  • una manciata di pinoli
  • 10 filetti di Acciughe
  • 1 cipolla
  • Sale/pepe
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • mandorle a lamelle
  • pangrattato

Procedimento

Pulite bene le sarde, diliscatele, sciacquatele e spezzettate grossolanamente. Pulite bene i finocchietti e lessateli per pochi minuti in abbondante acqua bollente. Scolateli e tagliateli pezzettini.

Tenete da parte il liquido di cottura dove cuocerete la pasta. Fate un trito di cipolla, rosolate con olio d’oliva, aggiungere le acciughe, i pinoli, il finocchietto, l’uvetta e le sarde e mescolate lasciando insaporire.

Sfumate con un po’ di vino bianco, poi dopo che è evaporato, versate un mestolo di acqua di cottura del finocchietto, in cui avete disciolto lo zafferano. Fare cuocere una decina di minuti. Lessate la pasta, scolatela e maneggiate in padella. Servire con pangrattato tostato e mandorle a lamelle.

 

condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp