Rosticceria

Rosticceria

La rosticceria per me è il massimo che si può desiderare quando si ha voglia di una cosa golosa. Il mio personale confort food. Tra i vari pezzi, il mio preferito è il calzone con prosciutto e mozzarella. Adoro follemente anche il rollò con besciamella, ma anche le pizzette non sono poi male. Insomma, la rosticceria che mi ha portato anche la possibilità di debuttare in tv, è il mio cibo del cuore.

Ingredienti

500 gr farina 00
50 gr strutto
40 gr zucchero
15 gr lievito di birra fresco
15 gr sale
200 gr circa di acqua tiepida (nella quale sciogliere il lievito)

Per il ripieno
4 Mozzarelle
400 gr Prosciutto
2 confezioni wurstel
Besciamella :

500 ml di latte
50 grammi di farina
50 grammi di burro
sale
pepe
noce moscata

PER IL RAGU’

500 grammi di trito di manzo + 100 grammi di trito di maiale
20500 grammi di trito di manzo + 100 grammi di trito di maiale
200 grammi di pisellini Primavera surgelati
trito di cipolla, carote, sedano
sale/pepe

Procedimento

Impastare il tutto e porre a lievitare per circa 2 ore.

Spianare la pasta (1cm e mezzo) e formare la diversa rosticceria (la pasta è la base per tutto: calzoni, pizzette e tutta la rosticceria palermitana).

Per i calzoni fare un cerchio, mettere il condimento al centro e chiudere a mezza luna. Per far aderire i due lembi di pasta, bagnare con uno dei bordi con l’acqua.

Condire con prosciutto e mozzarella oppure salame e ricotta, o come vi piace di più! Spennellare con un miscuglio di latte e uovo (per evitare che la pasta si secchi) e porre a lievitare per un’ altra ora.

Per i rollò con il wurstel, prendere una striscia di pasta e avvolgere il wurstel e fate lievitare.

Per i rollò con la besciamella, unire alla crema con prosciutto e mozzarella. Prendere un pezzo di pasta, allargatelo, mettete il condimento al centro e chiudete bene.

Per le ravazzate con il ragù, prendere un pezzo di pasta, allargatelo, mettete il condimento al centro e chiudete bene.

Spennellare i calzoni e i rollò con un miscuglio di latte e uovo (per evitare che la pasta si secchi) e porre a lievitare per un’ora. Passateli nel sesamo.

Cuocere in forno a 200°/220° per 12/15 minuti o fino a doratura se decidete di farli fritti.

Condividi questo articolo sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

7 commenti su “Rosticceria”

  1. Ciao giusi e tantissimi complimenti, una domanda….al posto dello strutto cosa posso utilizzare? E in che quantità eventualmente? Grazie

    Rispondi

Lascia un commento

Giusinaincucina.it | Tutti i diritti sono riservati